Banner Cub
Logo Federazione
19 giu 18
Il sindacato indipendente e di base      
Cartina Italia Cliccabile

Roma, 28 maggio 2009. PRESIDIO IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA STATALE

In allegato il volantino e la mozione dell'assemblea ITIS Fermi


Roma – lunedì, 25 maggio 2009

La CUB SCUOLA di Roma aderisce al presidio del

28 maggio 2009 dalle ore 14:30 in via Pianciani n° 32

davanti L’Ufficio Scolastico Provinciale  indetto da:

COMITATO INSEGNANTI PRECARI ROMA,
COMITATO PRECARI ROMA, MOVIMENTO INSEGNANTI PRECARI

per il RITIRO DEI TAGLI,
CONTRO IL DDL APREA, IN DIFESA DELLA SCUOLA PUBBLICA STATALE



I tagli agli organici previsti per le scuole del Lazio violano, nella stragrande maggioranza le normative per la sicurezza, per la tutela degli studenti diversamente abili. Non meno gravi sono i provvedimenti che di fatto stanno espellendo dalla scuola i ragazzi di altra nazionalità (fuori dalla UE) .
Tutto questo in una situazione già ampiamente compromessa dai tagli dei governi precedenti.



Invitiamo tutti i lavoratori a mobilitarsi perchè se non reagiamo oggi sarà ancora più difficile contrastare la “proposta di legge Aprea” che vuole trasformare le scuole in fondazioni private, rendendo sempre più ricattabili tutti i lavoratori della scuola, eliminando di fatto il diritto allo studio delle nuove generazioni.

 

DICIAMO A GRAN VOCE AI DIRIGENTI PROVINCIALI E REGIONALI E AL MINISTRO
“LA SCUOLA NON SI SVENDE!”

 

.


26 maggio 2009 - Comunicato stampa

SCUOLA: LA MOBILITAZIONE CONTINUA
LA CUB SCUOLA ROMA ADERISCE AL PRESIDIO DEL 28 MAGGIO DAVANTI L’UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE
Via Pianciani 32 - dalle ore 14.30

La CUB Scuola Roma aderisce al presidio indetto per giovedì 28 maggio dal Comitato Insegnanti Precari Roma, dal Comitato Precario Roma e dal Movimento Insegnanti Precari, per il ritiro dei tagli agli organici, contro il ddl Aprea, in difesa della scuola pubblica statale.

I tagli agli organici previsti per le scuole del Lazio violano nella stragrande maggioranza casi le normative per la sicurezza e per la tutela degli studenti diversamente abili. Non meno gravi sono i provvedimenti che di fatto stanno espellendo dalla scuola i ragazzi di nazionalità non UE. Tutto questo ricade in una situazione già ampiamente compromessa dai tagli operati dai governi precedenti.

La CUB Scuola Roma invita pertanto tutti i lavoratori a mobilitarsi per respingere questi provvedimenti e per contrastare la proposta di legge Aprea, che vuole trasformare le scuole in fondazioni private, rendendo sempre più ricattabili tutti i lavoratori della scuola ed eliminando di fatto il diritto allo studio delle nuove generazioni.

.


L'assemblea sindacale dell'Itis "Fermi" sostiene l'iniziativa

In allegato la mozione approvata

CUB scuola
Rss

© 2008 CUB Confederazione Unitaria di Base - Via dell'Aeroporto n.129 - 00175 ROMA - centralino 06.762821 - fax 06.7628233

Powered by Typo3