Banner Cub
Logo Federazione
16 dic 17
Il sindacato indipendente e di base      
Cartina Italia Cliccabile

Con i lavoratori di Pomigliano e dell’intero gruppo Fiat, contro la ristrutturazione, per affermare, con il protagonismo dei lavoratori, la democrazia sindacale

In allegato il volantino


Pomigliano d'Arco – mercoledì, 02 dicembre 2009

Si è svolto, oggi, 2 dicembre, presso la Prefettura di Napoli, nell’ambito di un Presidio, un Incontro tra una delegazione dello Slai/Cobas e dell’RdB e l’Ufficio di Gabinetto della Prefettura con all’ordine del giorno la gravissima situazione dello stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco  il quale, unitamente, a tutte le fabbriche del gruppo è investito da questo nuovo ciclo di ristrutturazione antisociale.



Durante l’incontro la nostra delegazione ha posto la scandalosa vicenda dell’uso distorto della cassa integrazione, da parte del management della Fiat, e le crescenti tensioni sociali che si vanno accumulando anche in previsione della decisione aziendale di non anticipare la “cassa” in busta paga a partire dalle spettanze del mese di dicembre delegandone all’INPS il pagamento.



Abbiamo, altresì, annunciato che in occasione del prossimo vertice nazionale tra la direzione aziendale della Fiat, il governo e le organizzazioni sindacali concertative e collaborazioniste lo Slai/Cobas e l’RdB metteranno in atto un Presidio a Roma per rappresentare le ragioni sociali dei lavoratori dell’intero gruppo Fiat (ed indotto). Una precisa volontà di mobilitazione e di lotta la quale rifiuta ogni artificiosa contrapposizione tra i lavoratori dei vari siti della Fiat e che vuole affermare il diritto al salario, alla garanzia del posto di lavoro e all’interezza dei diritti sindacali e sociali.



Naturalmente questa mobilitazione, oltre all’obiettivo della sacrosanta difesa di tutti i posti di lavoro, si inserisce nel quadro della più generale vertenza contro l’imposizione di una modalità delle relazioni sindacali basta sul crescente autoritarismo e sull’emarginazione di ogni voce dissonante e critica verso il padronato e l’azione depotenziante e capitolarda di Cgil, Cisl e Uil.



Nei prossimi giorni discuteremo e costruiremo, nelle forme più unitarie possibili, con l’insieme del sindacalismo di base, con le associazioni e i movimenti di lotta le modalità più adeguate possibili per determinare una forte mobilitazione in occasione dell’Incontro romano del prossimo 21 dicembre.


 

Slai/Cobas Coordinamento  Prov.le di Napoli

Federazione regionale della Campania dell’RdB

 

Rss

© 2008 CUB Confederazione Unitaria di Base - Via dell'Aeroporto n.129 - 00175 ROMA - centralino 06.762821 - fax 06.7628233

Powered by Typo3